CAPRETTI – CARNE DI CAPRETTO


Fondamentalmente il capretto è un sottoprodotto dell’industria dei formaggi di capra, che necessita sempre di nuovi piccoli da svezzare, al fine di poter avere latte a disposizione in grandi quantità, per tutte le lavorazioni.
Sono allevati prevalentemente con latte, in parte in polvere e in parte fresco, al fine di raggiungere il miglior rapporto di crescita e aumento della massa grassa.
In Italia la produzione è molto limitata, essendo scarsa la produzione di formaggi caprini, quindi la maggior parte dei capretti venduti sul nostro mercato sono importati dalla Francia.
Al contrario del nostro, il mercato francese assorbe una grandissima quantità di formaggi di capra ma, ha un consumo di carne caprina molto limitato e quindi circa il 70/80 % dei capretti vengono macellati e venduti esclusivamente per il mercato italiano.
I capretti al momento della macellazione hanno circa due mesi di età, e un peso che varia dai 9 ai 12 Kg., con una resa di circa il 56% di carne sulla carcassa destinata alla vendita in macelleria.
I capretti sono disponibili praticamente in qualsiasi momento dell’anno, se si esclude una breve parentesi all’inizio dell’autunno; Miroglio importa direttamente i capretti per 10 mesi l’anno intensificando gli arrivi nei periodi di Natale e Pasqua quando praticamente si hanno consegne giornaliere. Vengono commercializzati senza testa e con il fegato all’interno della carcassa, sono confezionati in casse da due e quattro pezzi, imbustati uno per uno con etichette del peso e della scadenza applicate.
Sono disponibili anche capretti congelati direttamente all’origine, nelle stesse casse e tipologie con una data di scadenza posteriore di due anni a quella di macellazione.

 

 

 



Capretti freschi

SOLUZIONI APPETITOSE
RICETTA:


Capretto al lardo di Arnad

Dosi per: 4 persone

Ingredienti:
1200 g di capretto
(coscia o spalla)
50 g di lardo di Arnad
1 rametto di rosmarino
25 g di burro
sale e pepe

Esecuzione: La prima operazione da fare è separare le foglioline del rosmarino dalla parte legnosa che getterete via, e fatene un battuto insieme con il prosciutto.
Successivamente lardellate il capretto con il battuto preparato, ungetelo con il burro, insaporite con un pizzico di sale e pepe, quindi mettetelo in una teglia e infornate a 180 gradi per circa 1 ora e un quarto. Sfornate il capretto tagliatelo a pezzi e disponetelo su un piatto, versatevi sopra il fondo di cottura e servite caldo.
 
MERCATO DEL POLLAME, MILANO 1920-1930 MERCATO DEL POLLAME, MILANO 1920-1930 MERCATO PIAZZA DELLA COMMENDA, GENOVA 1930

La Famiglia Miroglio vanta una tradizione secolare nel commercio del pollame, prima vivo e poi macellato, dato che già nel 1855 si ha notizia di un membro della famiglia – Lorenzo – che in compagnia di tale Costa Felice, impiantò un proficuo commercio avicolo a Genova, fondando il mercato del pollame vivo in Piazza della Commenda.
In quegli anni il commercio era effettuato per mezzo di calessi e carrette che, partendo dalla provincia di Asti, dopo un lungo e tortuoso viaggio, arrivavano a Genova con il loro carico di polli “nostrani” – la Bionda di Villanova e delle Crivelle – ancora oggi prodotto di punta che distingue la produzione dell' Azienda Miroglio sul mercato Italiano.
A Genova, la Famiglia, aprì negli anni ’30 – ’40 dello scorso secolo quattro pollerie, localizzate nel centro storico – allora cuore pulsante della città – nelle quali continuò a proporre tutta una serie di prodotti avicoli provenienti dalle campagne Astigiane, bacino inesauribile di prelibatezze di qualità, che finivano sulle tavole dei buongustai locali.
Conigli, galline, capretti freschi, piccioni, anatre e soprattutto i “nostrani”, crearono alla Famiglia un’ottima e ben meritata fama che, fino alla loro cessione avvenuta negli anni ’70 - ’80, continuò a contraddistinguere i negozi dei Miroglio.
Negli stessi anni ’30 si hanno le prime notizie della presenza dei prodotti nostrani di Miroglio sulla piazza di Milano dove ancora oggi, presso il mercato So.Ge.M.I. di Via Lombroso, 32 l'Azienda continua ad avere un plateatico per la commercializzazione dei propri prodotti all’ingrosso.
Autocarri stipati di ogni genere di pollame partivano dall’aia della casa padronale di Baldichieri d’Asti per portare in città il pollame, che veniva comprato su tutti i mercati rurali delle campagne, dove da sempre la fama di Miroglio faceva sì che la Famiglia riuscisse ad acquistare il meglio disponibile.
I membri della Famiglia e i loro “arcatin” (come erano chiamati gli incaricati degli acquisti sulle piazze di mezzo Piemonte) erano presenti sui mercati di Villanova, San Damiano, Alba, Fossano, Savigliano e sulle fiere di Vesime, Morozzo e Carrù, dove secondo la giornata o della stagione venivano reperiti polli, galline, capponi, conigli, capretti freschi e uova, che poi sarebbero stati smistati verso le varie piazze su cui i Miroglio esercitavano il loro Commercio.
Negli anni ’50 Miroglio è stata una delle prime Aziende a dedicarsi alla macellazione su larga scala del pollame, prima nostrano e poi di allevamento, impiantando a Baldichieri il primo macello della provincia di Asti ed uno dei primi in Piemonte.
Da allora, quello che è cambiato, è stato solo il logico e doveroso aggiornamento tecnico per garantire un elevato standard di prodotto – anche in fatto di sicurezza alimentare – la qualità delle materie prime e la ricerca del meglio disponibile sono sempre gli stessi. Ancora oggi l'Azienda Fratelli Miroglio reperisce i suoi polli “nostrani” sugli stessi mercati di allora, nelle cascine e nei piccoli allevamenti famigliari che hanno conservato la vera tradizione della Bionda di Villanova.
Negli anni ’80 e ’90 l'Azienda Miroglio è stata l’unica a continuare la macellazione e la commercializzazione della “Bionda”, quando tutti ritenevano che avesse perso ogni interesse economico, in un mercato già pesantemente globalizzato e dominato da prodotti allevati in gabbia od in modo estensivo.
Valerio e Virginio Miroglio sono stati i soli a proseguire, in modo attento e paziente, l’acquisto dei prodotti dai piccoli allevatori, garantendo agli stessi una fonte di smercio puntuale ed addirittura favorendo l’incremento del numero di esemplari della razza che si era fino ad allora ridotto di anno in anno. Con la loro paziente opera di proselitismo commerciale, per più di un decennio, i Fratelli Miroglio, sono stati i soli portabandiera della tradizione astigiana dei polli di pregio, i soli che hanno saputo mantenere vivo, in tutta l’Italia settentrionale, l’interesse per un prodotto che era già destinato a sparire, come avvenne per altri del genere.
Oggi l'Azienda Miroglio, oltre a perpetuare la tradizione della “Bionda”, vanta altresì un gran numero di prodotti di qualità derivanti dalla macellazione e dalla lavorazione di pollame di allevamento, proveniente per il 90% dei casi da aziende piemontesi (l'Azienda Miroglio fa parte del Consorzio Avicolo Piemontese che tutela le produzioni avicole regionali di qualità).
Polli pesanti da carne, galline allevate a terra, faraone rurali, capponi, tacchine nere e fagiani sono macellati secondo le stagioni presso lo stabilimento di Baldichieri d’Asti. Dai polli da carne viene tratta tutta la gamma dei tagli avicoli commerciali: petti, cosce, sovracosce, fusi, ali non separate, alette, fegati, ventrigli e creste. Dalla lavorazione della carne degli stessi polli vengono prodotti arrosti e lavorati diversi in varie fogge e dimensioni con vari ripieni.
Lavorati equivalenti vengono prodotti da faraone, tacchini, capretti freschi e conigli.

CAMPI DI CEREALI E CAPANNONI PER L'ALLEVAMENTO DEI POLLI DI VALVERSA

MIROGLIO importa da Ottobre a Maggio, direttamente, capretti freschi.
Senza testa e con frittura, imbustati e pesati uno per uno, pronti per il banco della macelleria o per il ristorante, risultano essere molto apprezzati per freschezza e prezzo concorrenziale.

F.lli MIROGLIO di Valerio e Virginio & C. S.n.c.
Via XX Settembre, 7 - 14011 Baldichieri di Asti (AT)
Numeri Telefonici:
+39 0141 66 136   +39 0141 66 031
FAX:
+39 0141 66 637
 
 
Aziende partners IdeaNetwork:
| IdeaUp Comunicazione & Immagine Grafica Stampa Web Marketing |
| CEDIT Chiusure Tagliafuoco REI |CONFEZIONI CAMBIANO: Abiti da lavoro, abbigliamento per i settori alimentare, ristorazione e sanitario. |
| SIBILLA s.n.c. deposito trasporto mobili |
| SIMPA S.r.l. Profilati per serramenti in alluminio anodizzato e alluminio verniciato catalogo profilati alluminio
Enzo Isaia
Fotografia professionale| F.I.A.M.M.A. Impianti antincendio - ricarica estintori - materiale pompieristico - vendita on-line |
| LA CASA DELLA PELLE, bottega artigianale che produce interamente a mano articoli in pelle o in cuoio,
costumi medievali, usati per sfilate d'epoca in costume, manifestazioni ludiche fantasy |
| Azienda Vinicola Antonio Viglione & Figli, roduzione vini bianchi e vini rossi delle langhe piemontesi: Barbera - Favorita - Roero Arneis |
   
 
NETWORK DI SITI PER APPROFONDIMENTI E DOCUMENTAZIONE:
Gallina di villanovaGallina biond di VillanovaGallina Bionda di Villanova
La Gallina Bionda di Villanova d'Asti - (Prodotto avicolo tipico Piemontese)
La bionda di villanova - Prodotto caratteristicoVendita capretti freschi
Prodotto di importazione: pollodibresse.itRicette e consigli per il consumo pollo nostrano
• PRODOTTI FRESCHI TIPICI REGIONALI: pollo nostrano, coniglio piemontese, tacchino, gallina allevata a terra (pollo ruspante)
PRODUZIONE E VENDITA INGROSSO DI POLLI, TACCHINI, CAPPONI, CONIGLI,
CONFEZIONAMENTO TAGLI DI CARNI AVICUNICOLE
Lavorazione carne di tacchino Vendita di carne di piccione Lavorazione carne di polloVendita carne di pollo
   
 

   
   CAPERTTI FRESCHI  
  F.lli Miroglio Valerio e Virginio S.n.c. P. IVA 00104040050